Gli Esperti del SEMA Featured

  • Read 378 times

QUI LE SCHEDE DEI PROFILI DEGLI ESPERTI CHE SONO INTERVENUTI AL SEMA

 

Dario Tamburrano.

Di professione odontoiatra, è stato eletto al Parlamento europeo nel 2014 con il Movimento 5 Stelle. Fa parte della commissione parlamentare ITRE (energia, ricerca ed industria), di cui è capogruppo per il gruppo EFDD. Fra i più importanti risultati del suo mandato parlamentare, vi sono il Regolamento sull’etichettatura di efficienza energetica dei prodotti, per cui è stato Relatore per il Parlamento europeo nel 2016, e il risultato ottenuto per il riconoscimento dei diritti dei piccoli autoproduttori-autoconsumatori di energia rinnovabile all’interno della legislazione europea. Negli ultimi due anni, si è occupato con sempre maggior frequenza di innovazione digitale, sia partecipando attivamente ai lavori parlamentari su automazione, intelligenza artificiale, cyber sicurezza e blockchain, sia maturando un progressivo impegno personale e politico verso le nuove sfide della società digitalizzata, specialmente riguardo al rapporto tra uomo e automazione, l'importanza di un'efficace e continua educazione digitale e prevenzione della cyber dipendenza, con particolare riferimento ai soggetti in età evolutiva.

 

Raimondo Polidoro

TMS Consultancy - Road Safety Auditor dal 1996

Ingegnere opera nel settore dell'Ingegneria dei Trasporti e della Sicurezza Stradale con esperienza certificata dal 1998. All’attivo in Italia oltre 300 Analisi di sicurezza per una estesa chilometrica complessiva di oltre 16’000 km, (2008/96/CE e ISO 39001). Ha lavorato nel Regno Unito, Irlanda, India, UAE, Brasile; sedi in Italia e Svizzera. E’ stato Ricercatore presso il CNR, componente del gruppo di lavoro per la redazione delle “Linee Guida Italiane per le Analisi Preventive della Sicurezza Stradale” (Circ.LLPP 3699/2001 oggi DLgs 35/2011), Team Leder per il Progetto della Comunità Europea EUROAUDITS (Dir. 2008/96/CE), è stato direttore del Centro di Monitoraggio Provinciale della Sicurezza Stradale a Caserta, consulente del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti in qualità di direttore dell’Analisi di Sicurezza sulle 12 strade italiane a più alta incidentalità. Ha ideato e realizzato, nel 2011,  M2M Mobile to Mobility (FIAT FCA, UniCAL, Neos) la prima piattaforma italiana di infomobilità gestita dagli utenti per la sicurezza stradale e funzionalità stradale.

 

Prof. Andrea Simone

https://www.unibo.it/sitoweb/andrea.simone

Andrea Simone dal 2004 è professore associato presso la Scuola di Ingegneria e Architettura dell'Università di Bologna. Ha fatto parte di comitati tecnici europei e internazionali (AIPCR-PIARC). È autore di circa 100 pubblicazioni. Le sue principali aree di ricerca sono l'analisi e la progettazione della mobilità, la progettazione delle autostrade, l'analisi della sicurezza stradale, la progettazione della sicurezza stradale e l'interazione tra guidatore ed ambiente anche per veicoli autonomi e connessi.

Ricerca  Gestione sostenibile e sicura della Infrastruttura stradale. Funzionamento e manutenzione delle flotte di trasporto pubblico. Infrastruttura e gestione del trasporto ferroviario Design ecologico e soluzioni innovative per una strada sostenibile. Problemi comportamentali nei trasporti: scelta della modalità e interfacce uomo-macchina. Servizi di mobilità e regolamenti nelle aree urbane. Tendenze della mobilità e analisi dei passeggeri e del trasporto merci. Piani della mobilità urbana sostenibile. Smart city, Circular city, IOT e Big Data. Veicoli autonomi e connessi. Auto elettriche e sistemi di ricarica.

 

Posizione attuale

(Dicembre 2004) Professore di ingegneria stradale, ferroviaria e aeroportuale presso la Scuola di Ingegneria e Architettura dell'Università di Bologna

(Giugno 2018) Membro del consiglio di dottorato in "Ingegneria automobilistica per la mobilità intelligente" dell'Università di Bologna.

(Novembre 2018) Presidente del Consiglio di corso di Laurea in Ingegneria Civile e laurea presso l'Università di Bologna.

Carriera accademica

(luglio 1995) Laurea in Ingegneria Civile cum laude presso il Dipartimento di Ingegneria Civile dell'Università di Bologna;

(aprile 1999) Dottorato di ricerca in Ingegneria dei Trasporti presso l'Università di Bologna;

(luglio 2000) Ricercatore di ingegneria stradale, ferroviaria e aeroportuale presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Bologna.

 

 

SAVERIO PALCHETTI

Presidente Task Force Cyber Security e Responsabile Comitati Nazionali -  Associazione Mondiale della Strada PIARC,  Funzionario Anas S.p.a.

 

 

Ing. Enrico PAGLIARI

Nato a Roma, il 14 giugno 1956. Laurea in Ingegneria Civile Trasporti presso l’Università degli Studi di Roma, conseguita nel 1985 (votazione 110/110).

Dal 1995 in ACI, dal 2011 è Coordinatore Centrale dell’Area Professionale Tecnica di ACI, ha partecipato a numerosi studi e progetti di pianificazione della mobilità, di regolamentazione della sosta, di mobilità sostenibile, di sicurezza stradale. In ambito internazionale collabora alle attività della FIA ed è rappresentante ACI nel Consiglio Direttivo di EuroNCAP e negli Euro TEST FIA della Regione I.

Docente in numerosi corsi di formazione (tematiche inerenti la mobilità) e master universitari.

Autore, su riviste specializzate, di pubblicazioni sulla pianificazione, progettazione, sostenibilità e sicurezza della mobilità.

Attività di ricerca nell’ambito dei Progetti Finalizzati Trasporti 1 e 2 del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR).

Dal 1985 al 1992 ha svolto attività di libera professione nello studio Associato d’Ingegneria Callori, Ceccobelli, Cecconi, Pagliari, seguendo studi, analisi e progetti nel settore della mobilità.

Dal 1992 al 1994 consulente a tempo pieno della società Autostrade International spa (del gruppo Autostrade) seguendo numerosi progetti di autostrade a pagamento in Europa, Africa ed America.

Da aprile 2014 è Presidente della Sezione Lazio dell’Associazione Italiana per l’Ingegneria del Traffico e dei Trasporti.

 

 

Paolo Pagano

si occupa da dieci anni di Sistemi Intelligenti di Trasporto. Dal punto di vista tecnologico sviluppa unità infrastrutturali (i.e. road-side e centrali) e mobili adibite ai servizi di Day 1 e Day 1.5 secondo l’agenda ITS dell’Unione Europea.

Le soluzioni sviluppate seguono gli standard e le norme che ETSI rilascia su mandato della Commissione Europea.  Per ETSI ha ospitato a Livorno il primo test sul campo europeo del veicolo connesso nel novembre 2016.

Per mandato dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale si occupa dell’integrazione delle tecnologie ITS nei processi portuali e su sistemi di larga scala (i.e. corridoi trans-europei).

Recentemente ha iniziato ad occuparsi del supporto a sistemi di guida automatica con soluzioni IoT dimostrando l’efficacia della tecnologia nel contesto reale del Porto di Livorno e della Superstrada Firenze – Pisa – Livorno.

In questo evento potrà rispondere a domande riguardanti le comunicazioni veicolari già regolate attraverso gli standard ed in divenire nell’ambito dell’evoluzione della rete mobile verso il 5G; potrà anche commentare rispetto ad applicazioni legate alla logistica ed al trasporto intermodale.

Position in organization Director of CNIT / Port of Livorno joint laboratory

LinkedIN profile https://www.linkedin.com/in/paolo-pagano-2a53a629/

 

 

Tommaso Gecchelin

Inventore e co-fondatore, insieme a Emanuele Spera, di Next Future Transportation, un nuovo sistema di trasporto su strada che grazie alla modularità promettete di ottimizzare il traffico nelle grandi città fornendo un servizio flessibile come Uber ma denso come l'autobus.

 

 

Laura Moschini